Il piano di recupero

Il progetto Abitare Montecchio è stato iniziato, dopo l'approvazione del nuovo Piano Regolatore Comunale che prevede per quest'area la riconversione in senso residenziale dell'ex azienda agricola e ulteriori spazi, destinati a residenza, commercio e ricettività. Su una superficie complessiva di circa 70.000 metriquadri dove, in parte, prima sorgevano le stalle dell'azienda agricola, Abitare Montecchio ha previsto, residenze, parchi, piazze, strade, uffici e negozi inseguendo l'idea di riuscire a realizzare un nuovo modo per vivere la propria casa. Grazie quindi all'attuazione del (P.d.R.) piano di recupero e ad una perfetta sinergia d'intenti e di lavoro tra pubblico e privato, si è raggiunto l'obiettivo di realizzare un importante progetto integrato di residenze e servizi, completamente integrato con il paesaggio, la natura e l'architettura rurale esistente

materiali e tecnologie 

Le abitazioni sono realizzate con le migliori tecniche costruttive, ed Abitare Montecchio ha chiesto ai suoi progettisti, di curare con grande attenzione ogni particolare costruttivo, tecnico e architettonico. Lo stile dell'architettura tradizionale della Toscana e della fattoria di Montecchio, ritrova nuovamente espressione in queste abitazioni; non solo la forma, che ripropone l'espressione dell'architettura rurale, ma anche i dettagli e i particolari sono studiati e curati. Coperture in legno con coppi ed embrici anticati, intonaci con colori pastello, solai in legno, infissi in legno, gronde con travicelli in castagno e mezzane in cotto, soglie e davanzali in pietra serena, pavimenti in cotto e legno, scale interne in pietra con corrimani in ferro battuto; tutti questi, sono i materiali che arricchiscono le forme e ripropongono la tradizione. Ma Abitare Montecchio ha unito a queste forme e materiali, i sistemi costruttivi e tecnologici necessari per realizzare abitazioni con standard qualitativi contemporanei; impianti elettrici certificati, impianti di riscaldamento autonomi, pareti e solai isolati a livello termico e acustico, sistemi di smaltimento idonei e indipendenti.

la viabilità

L'ingresso ad Abitare Montecchio avviene dalla strada provinciale Sarzanese Valdera, attraverso un bellissimo viale alberato che conduce fino al fiume; da questa strada attraverso tre diversi ingressi si accede rispettivamente all'area commerciale, residenziale e a quella turistica ricettiva. Un sistema semplice di suddivisione della circolazione garantisce funzionalità ai diversi transiti carrabili che sono, in questo modo, compatibili con le funzioni previste; La viabilità è disegnata in percorsi semplici e lineari, circondati da alberature che riducono l'effetto del rumore dovuto alla circolazione.

i parcheggi

Abitare Montecchio raccoglie in se più funzioni, zona residenziale, commerciale e recettiva; per ognuna di queste aree sono state studiate e dimensionate delle aree destinate a parcheggio, per cittadini e visitatori che quotidianamente vivono in questo luogo. Un totale di 400 posti auto che nell'area residenziale si aggiungono ai 110 privati; sono tutte strutture di parcheggio a raso ben inserite e omogeneamente distribuite.

funzioni private

All'interno di Abitare Montecchio le funzioni private prevedono ambiti destinati alla residenza, al commercio, agli uffici, alla residenza turistica e luoghi di ritrovo per incontri ed eventi culturali. Le proposte abitative sono differenziate per soddisfare ogni esigenza, anche i negozi e gli uffici sono integrati per offrire servizi diversificati ad ogni ora del giorno. L'area residenziale è isolata da quella commerciale e turistica, per garantire la tranquillità a chi ha deciso di vivere nel verde e ricerca la comodità di servizi privati ad un passo da casa.

La nostra storia

Il poggio di Montecchio rivestito di piante in parte fruttifere ed in parte ornamentali, si eleva circa sessanta metri sopra il livello del mare. Chi dall'alto della collina volge lo sguardo per la circostante campagna vede fra numerose case e ville moderne, molti vecchi castelli testimoni superstiti della passata grandezza di questi luoghi. L'osservatore poi scorge con soddisfazione il bell'assetto del sottostante piano di Montecchio che, dal ponte sull'Arno presso la fornace fino a Calcinaja, è stato ritagliato a larghi e simmetrici campi, per opera del padre mio, prima del 1860. Il territorio di Montecchio mentre a mezzogiorno è limitato dall'Arno, le cui acque con giro maestoso scorrono placide in direzione da levante a ponente, a tramontana si stende fin sulle vette frondose dei Colli di Santa Colomba e Montecalvoli. Con queste parole Carlo Lawley nel 1895, scrive alla sorella Carolina della piana di Montecchio, che oggi la società, Abitare Montecchio S.r.l., trasforma in un area residenziale e di servizi, nello spirito e nel rispetto della tradizione storica che ha generato questi luoghi.

Offerta

  • Abitazioni classe A+
  • Ambientazione
  • Stile toscano

Cosa bolle in pentola

 

Contatti

Cell: +393357884749
info@abitaremontecchio.it
via Belvedere 3, Calcinaia PI